Ok Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies. Per maggiori informazioni: Cookie Policy
Vuoi rendere di più nello studio? 5 consigli utili per ripartire alla grande!

Vuoi rendere di più nello studio? 5 consigli utili per ripartire alla grande!

 (47)    (0)    0

  Benessere

Sono ricominciate le lezioni e per molti sicuramente anche le ore lunghe di studio che scandiscono l’anno scolastico. Molto spesso si fa fatica a trovare la concentrazione dopo un lungo periodo di pausa, e nonostante si rientri nel ritmo, le difficoltà nel trovare la concentrazione e la voglia di studiare non mancheranno ad arrivare. Qui di seguito vi proponiamo una serie di tattiche utili per ottimizzare i tempi di studio sui libri e imparare in maniera efficace.

1. DILUISCI NEL TEMPO DI STUDIO. Ridursi a studiare tutto quello che c’è da memorizzare in una lunga sessione di studio, stressante, di 10 ore al giorno non darà sicuramente risultati grandiosi. Vi consigliamo di dividere il malloppo delle pagine da studiare in porzioni più piccole, per esempio di 20 brevi sessioni da 30 minuti ciascuna, distribuite nell’arco di una o più settimane.

Il cervello è più abile nel codificare le informazioni in sinapsi quando lavora in questa modalità. Per questo motivo, per apprendere le tecniche di una nuova disciplina, come il nuoto, combattimento o la danza, è meglio dedicarsi con pazienza e con sforzi costanti e ripetuti nel tempo.

2. EVITATE DI FARE LE ORE PICCOLE. Trascorrere una notte sui libri danneggia la capacità di assimilare le informazioni e di elaborarle per i 4 giorni successivi. Vi consigliamo di organizzarvi e di stabilire degli orari durante il giorno da dedicare all’apprendimento: il cervello si abituerà velocemente a questa routine, che faciliterà la concentrazione.

3. PROVA A FISSARTI UN TRAGUARDO. Sicuramente non troppo ambizioso perché potrebbe portare a risultati del tutto opposti, con l’aggiunta di stress e una diminuzione drastica della concentrazione. Può trattarsi ad esempio di un’abilità specifica: raggiungere il traguardo prefissato aumenterà l’autostima e renderà le cose più facili. Mentre state per perseguire il vostro obiettivo, non dimenticate mai: “se non riesci a spiegarlo con chiarezza, non l'hai capito abbastanza bene”.

4. TENTA DI ESERCITATI CONTINUAMENTE. Potrà sembrare scontato, ma la pratica non è mai abbastanza. Vi consigliamo di mettervi continuamente alla prova, anche con test che sembrano troppo precoci o per i quali non vi sentite ancora pronti. Sbagliare vi aiuterà a memorizzare le risposte corrette in vista delle verifiche e/o interrogazioni e mettere a fuoco i punti deboli.

5. RITAGLIATEVI UN ANGOLO PER LO STUDIO. Trovate un luogo tranquillo, ordinato e ben illuminato, che abbia tutto il necessario per studiare: quando vi ci troverete dentro, il cervello capirà, per un effetto automatico di condizionamento (priming) che è il momento di concentrarsi e di dedicarsi all'apprendimento.

Nutrycell, anche in questo caso può venirti in soccorso, un integratore alimentare completamente naturale a base di Lithothamnium Calcareum, un'alga rossa (scoprila qui), estremamente ricca di Calcio, Magnesio, Silicio, in forma organica altamente biodisponibile.

Nutrycell infatti aiuta a rilassarsi quando si è tesi e stressati, e fornisce carica energetica giusta quando si è stanchi, aumentando significativamente la funzione cerebrale.

Scopri i numerosi benefici di Nutrycell in questo video!  

http://bit.ly/NutrycellComèFatto

Le indicazioni riportate non costituiscono elenco esaustivo.

Inoltre vi ricordiamo che chiamandoci allo 0110202686 o inviandoci una mail a info@avessece.com potrete approfittare della CONSULENZA GRATUITA con la nostra Naturopata per migliorare la concentrazione sullo studio e nel lavoro!

 (47)    (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha
Commenti di Facebook