Ok Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies. Per maggiori informazioni: Cookie Policy
Perché ci sentiamo stanchi?

Perché ci sentiamo stanchi?

 (887)    (0)    1

  Benessere

Perché ci sentiamo stanchi?

C’è chi dà la colpa alla fase lunare, chi non riposa bene, chi è stressato… Scopriamo quali sono i principali motivi che ci rendono stanchi e come intervenire per affrontare la quotidianità con maggiore energia.

Partiamo da alcuni dati. Secondo la rivista New Scientis, che ha analizzando una ricerca olandese su oltre 20 mila soggetti, il 30% delle persone dichiara un affaticamento costante, il 20% svolge una vita compromessa a causa della stanchezza.

Questo stato di stanchezza perenne viene definito ASTENIA ed è diagnosticato sempre più frequentemente, in particolare tra i giovani, come sostiene il Dott. Ovidio Brignoli, vicepresidente della Società italiana di medicina generale e delle cure primarie (Simg).

Ma da cosa è causata?

Prima di tutto occorre comprendere la natura della tua stanchezza, prima di pensare a qualche patologia rispondi alle seguenti domande:

Fai colazione?

Se salti la colazione la tua giornata inizia con minor forza. Mentre dormi il tuo corpo continua a consumare calorie, per cui la colazione ti ricarica dandoti la forza per affrontare la giornata

La tua dieta è regolare?

Se non ti nutri in modo corretto il corpo risulterà stanco. Per cui, segui sempre una dieta adeguata a te e al tuo stile di vita, evita il cibo spazzatura che contiene un indice glicemico elevato che ti fa sentire affaticato durante la giornata.

Ti idrati a sufficienza?

Bere poca acqua riduce la pressione sanguigna, quindi il cuore pompa più lentamente e diminuisce la velocità con cui ossigeno e nutrienti arrivano agli organi e ai muscoli.

Abusi di caffeina?

Bere troppi caffè aumenta la sensazione di debolezza e astenia, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine, bere caffè nelle 6 ore precedenti a quando si va a dormire, può causare problemi di sonno. Meglio non superare le 3 tazzine al giorno.

Fai attività fisica?

Anche in questo caso, la chiave è il giusto equilibrio. Il movimento migliora la circolazione, aumenta la resistenza e porta ossigeno ai tessuti. Secondo uno studio dell'Università della Georgia, chi si allena almeno 30 minuti, 3 volte a settimana, si sente meno affaticato e più energico. Attenzione però che un allenamento troppo intensivo avrà l'effetto opposto, non esagerare!

Trascorri abbastanza tempo all’aria aperta?

Oltre a provocare carenza di vitamina D, passare troppo tempo al chiuso, senza far arieggiare la stanza, consuma l’ossigeno di cui ha bisogno il tuo cervello! Esci per prendere un po’ d’aria!

Se hai risposto “No” solo ad alcune delle domande precedenti, ora sai in cosa puoi migliorare, se hai risposto “No” a tutte, cambia il tuo stile di vita. Se la risposta è sempre stata “Sì”, molto probabilmente il tuo stile di vita è adeguato per cui potrebbe essere una patologia i cui sintomi causano stanchezza. Tra cui:

1. Fibromialgia, malattia reumatica classificata tra i reumatismi extrarticolari che si presenta soprattutto nelle donne e provoca dolori ai muscoli e alle ossa diffusi, per poi causare irrigidimenti e contratture.

2. Malattie della Tiroide, in caso di ipotiroidismo la tiroide lavora poco e tra gli effetti si manifesta stanchezza.

3. Anemia da carenza da ferro, che influenza negativamente la formazione di globuli rossi responsabili di condurre l’ossigeno nel sangue e meno ossigeno ai tessuti equivale a maggiore stanchezza.

4. Malesseri psichici, la depressione si manifesta proprio con la stanchezza. È bene capire se ci si sente stanchi per problemi psicologici e, in tal caso intervenire tempestivamente.

Hai notato quanto sia cruciale il ruolo dell’ossigeno per non sentirsi stanchi?

Immagina come ti sentiresti rigenerato ossigenando ogni singola cellula del tuo corpo! È proprio quello che fa NutryCell, integratore alimentare unico al mondo a base di Lithotamnium Calcareum e Selenio, che, oltre a ossigenare le cellule, contribuisce alla funzione tiroidea, ha proprietà antiossidanti, favorisce il trofismo del tessuto osseo, protegge le cellule dallo stress ossidativo, contribuisce al funzionamento del sistema immunitario e porta miglioramenti a chi è affetto da fibromialgia e depressione, come si evince dalle nostre testimonianze!

Il risultato? Assumendo NutryCell, non ci si sente più stanchi né affaticati, la mente è più lucida, ne giova tutto il corpo.

NutryCell non è un medicinale e non ha controindicazioni, ma ha già aiutato tantissime persone a stare bene.

Questi sono solo alcuni degli effetti positivi dell’integratore alimentare più completo al mondo. Ti consigliamo di scoprire tutti i benefici in questo video bit.ly/NutrycellComèFatto e di dare un’occhiata alle testimonianze sul nostro canale bit.ly/AvessYouTube e sulla nostra pagina Facebook www.facebook.com/Avessence/ 

 (887)    (0)    1

  •  Commenti ( 1 )
 Gaetano Cuttano
Ottimo, seguirò i vostri preziosi consigli !
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha
Commenti di Facebook